Il mio canto

Il mio canto

 

Canto alla steppa con voce spiegata per il piacere del canto,
come ulula un lupo solitario alla luna senza un perché.
Canto in tedesco, come mai ho cantato, in versi rimati.
Docili s’allinean le parole una dopo l’altra, senza studiarle:
da sempre mi giravano in petto, ora un sogno le sta radunando.

Un canto di lode, di amore e rispetto, per quanto di semplice vedo.
Sento nelle viscere la stessa urgenza d’esser vivo e di crescere,
la stessa muta, ammirata espansione dello sguardo e dei sensi.
Sono felice senza far strepito, la voce intonata fa vibrare altri toni.
Il volume m’assorda gli orecchi, la testa già colma del vibrato all’interno.

Canto la luce dalla cima di un picco, le parole mi vengono facili;
canto come rapito, calco col ritmo la terra, come fosse un tamburo.
M’inebrian sconosciuti vapori, inalo per tre un’aria finissima,
mi fa barcollare, ma la danza mi regge: una brezza sul volto sudato.

Un canto che s’espande nel cranio, acquista volume, colore, spessore.
Un canto che medita, che non ha ritornelli, la melodia non ha un pentagramma;
glissando vado all’acuto e poi piombo sul grave, come fa un aquilone.
Una corrente mi porta, je vole
[1], allargo le braccia che mi fanno da ali.
Canto le greggi che punteggian di bianco il verde cielo della prateria.
Canto le creature che ogni tanto si danno a vedere: lupi, aquile, cigni, marmotte.
Canto il ruscello splendente, le limpide acque, le canne sulla riva del lago
.

Da lontano mi vien questa voce, così bassa che sembra provenir dalla roccia,
così aperta che sembra provenir dall’azzurro, così piena che viene dall’erba.
Mi riempie del mondo il mio canto, il mio canto m’espande sul mondo.
Non so più nemmeno di esserci, se non fosse che ancora ho una bocca e polmoni.

 

[1] Titolo di una canzone di Michel Sardou, dal film La famille Bélier di Eric Lartigau (2014)

Cremignane, 02 giugno 2015 (3:35)

 

È un fatto Le bermuda


Creative Commons License

Il mio canto by Vittorio Volpi
distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.

On line dal 2 giugno 2015

Copyright © Vittorio Volpi - 2015