La mia prima ombra

La mia prima ombra

 

Spicca il sole da dietro le cime: la mia prima ombra del giorno.
Do il benvenuto al mio sole, gli occhi spalancati a guardare
l’infinita luce dell’etere in quest’attimo e luogo!

Ho la pelle vestita di sole, l’unico abito che Natura mi diè.
Il Tutto sembra mancare di senso, eppure saldo sussiste.
Una brezza sfiora la terra, gli steli, le foglie, i pampini fitti.
Mi rinfresca il petto e la fronte. Automatici si muovono i passi.

Nulla di quello che vedo sa che è mercoledì, e pare nemmeno gl’importi.
Gl’importa che è l’alba, un’alba d’estate: tutto è un trionfo.
I pesci persino fan festa, fan salti fuori dall’acqua a sentir cos’è l’aria.
L’aria è piena di odori, va matto il mio cane, si rivolta nell’erba.

In bocca, sui denti, sento ancora un vel di caffè. Non sento altro di me.
I pensieri scorron di lato come cartelli pubblicitari lungo le strade...
e poi per un tratto c’è solo campagna, il profilo azzurrino e annebbiato dei monti.
Non mi vengon domande: guardo, cammino, respiro... mi basta la luce.
E son sveglio, a veder questo attimo che diventa più grande,
che ingloba altri attimi come una lucida goccia di vivo mercurio.

Ho il sole negli occhi, mi abbaglia, ha fermato un suo raggio per me.
Bubboli dolci mi risuonano in testa: mille pensieri che van come renne,
campanellini da slitta che viaggia al baglior della luna.

Arrivo alla strada sterrata ancor tutto invaghito, da meraviglia rapito.
Il cane ha trovato un’usta recente, spesseggia le leccate nell’erba.
D’un tratto mi ritorna il giorno del mese che è – e l’ombra mia prima.
Un dito muove una rossa pallina sul pallottoliere, conta i miei giorni.
Mi chiedo se li conta anche il cane: lo vedo contento nel suo viver d’adesso.

 

Cremignane, 31 luglio (7:15)
Pubblicata su «El Caròbe» nr. 4, Inverno 2014, p. 276.

 

Acque Camera oscura


Creative Commons License

La mia prima ombra by Vittorio Volpi
distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.

On line dal 31 luglio 2013

Copyright © Vittorio Volpi - 2013