Simile e vero

Simile e vero

 

Un’arpa son diventato, mi suoni a cascata luci e colori,
mi pizzichi corde atonali per il gusto di starle a sentire,
aspetti che ti nasca una sensazione, un’atmosfera, e t’incanti,
e riprovi, come un bambino che gioca senza conoscere l’arte.

E allora grazie che mi fai ancor più naturale e sincero:
non temo d’essere di nuovo animale, cucciolo paffuto e giocoso.
C’è un affetto che mi arriva e mi smuore, e subito ne vuoi udir anche un altro.
Insegui questa realtà nelle note, fiori ti sbocciano al tocco.

Mi commuovi, mi strizzi patemi, mi tocchi, mi prendi – sublime.
Sono attratto da quel che mi fai, dalle meraviglie che mi sveli di me.
Mi accordi, m’intoni, mi fai con celia solletico, fino all’aspro del riso.
Mi fai sentir che son vivo, come un fiore che ha voglia di aprirsi.
Sei il vento che m’accarezza passando: son flauto, ancia di oboe.
Forse nemmeno sai quel che mi suoni, colorati fosfeni che non tornano a te.

A raffica ti sparerò i miei grazie dagli occhi, incredulo di tanta bontà.
Mi hai aperto un forziere, trabocco di fiori e colori, scintillo di gemme.
E tutto è ancor così materiale, mera metafora di quel che l’animo sente.
Il senso si confonde col senso(1), il vedere con l’occhio, il bene col cuore,
la vita col corpo, i mezzi divengon issofatto sostanza, la macchina viaggio:
ti mangio e sei la mia vita, ti vedo e sei il vero che esiste davvero.
La verità che non ha bisogno del nome per essere tale: così da sempre e comunque.
I nostri dubbi son frecce di chi gioca ancora agl’Indiani, patetici se facciamo sul serio.

Il bene non ha bisogno del male per sentirsi l’opposto: è la corda tesa di un arco.
Lascio le bilance a chi ha imposto un equilibrio per legge, a chi conia monete e medaglie(2).
Mi basta sapere che sei, metafora che diventa mio vero e reale respiro.

 

(1) Nel senso: «la sensazione si confonde con l’organo di senso».
(2) A chi pensa che ogni dritto abbia un rovescio, che la realtà abbia sempre due facce.

Cremignane, 22 marzo 2014 (6:55)

 

Respiro di adesso Tutto questo gran bene


Creative Commons License

Simile e vero by Vittorio Volpi
distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.

On line dal 22 marzo 2014

Copyright © Vittorio Volpi - 2014