Tutto questo gran bene

Tutto questo gran bene

 

Sento la tua presenza nella sensazione corporea che mi hai procurato.
Hai questo sapore, la gratificazione di poterti mangiare.
Certi gusti han bisogno di tempo per essere colti, per dispiegarsi.
Passi e mi risvegli alla vita, stralunata, di sogno, tanto è rara.
Ti seguo su filo sottile dovunque mi porti, nel calduccio del bene.
Non ci pesiamo l’un l’altro, anzi capiam quanto ci premiamo(1) l’un l’altro.

Non era una gara, non era una meta: ci siamo scoperti arrivati.
Non sapevamo nemmeno ci fosse una pista e un traguardo alla fine.
Abbiam vinto senza saperlo – non c’erano altri competitori, non era una sfida.
Nessuno ci ha guidato, abbiamo scoperto da noi il nostro Eden.
Le nostre sensazioni, il nostro bene ce lo hanno materializzato dintorno.

La realtà quando ci capita, è già avvolta nel ben che è durato,
sorpresi di non esser altri che noi la fonte e fucina del nostro sentire.
Vediamo in noi un mondo di botto allargato, ancora impercorso.
Ci tastiam a veder se siam veri, ci stupiamo, ci sentiamo ultraveri.
Ci siamo cresciuti l’un l’altro, ritrovandoci un poco più nuovi ogni volta.

La vita ci lascia fare, il destino ci cede forgia, tenaglie e martelli.
Non sappiamo che fare, se non contemplarci, compiacerci, commuoverci.
È qualcosa di bello e sublime che capita a noi, che nemmen sapevamo che c’era.
Non abbiamo memoria se anche prima già fosse, talmente il nuovo ci spiazza.
Ci sorprende il ben che sentiamo, vi rimaniamo incantati ancorati(2).

Finalmente anche la mente in vetta s’arresta e non pensa a culmin più alto:
non riesce a pensarlo. Volentieri ci cediamo affidati al nuovo di adesso.
Nel toccarci quasi sentiamo quel che il corpo dell’altro prova di noi.
Mi scoppia consolazione: felici d’esser per noi tutto questo gran bene.

 

(1) Sia “premere”, che “stare a cuore”, che “premiare”.
(2) Chi sa se contiene qualcosa, oltre i suoni, di «ancóra (una volta)»?

Cremignane, 23 marzo 2014 (7:05)

 

Simile e vero Liberi fiori


Creative Commons License

Tutto questo gran bene by Vittorio Volpi
distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.

On line dal 23 marzo 2014

Copyright © Vittorio Volpi - 2014