Stenogrammi

Stenogrammi

 

Dove mi porta la Musa? In un mondo di pensieri mai fatti.
M’ispira, respiro l’aria rarefatta del suo mondo scriba la mente
e non più, altrimenti mi ripropone il già noto, rivoltato e condito.
Ex novo mi detta i pensieri la musa, con parole fiorite, azzeccate.
La mente tace e m’assiste, amanuense esatto trascrivo il dettato.

La Musa mi parla in una lingua analogica, immaginifica, corporale, emotiva.
Mi manda immagini, sogni, ricordi perché io senta uno stato dell’anima.
E sembra che diretta all’anima parli. Se ne fa portavoce.
Mi parla al di là dei pensieri, in un mondo concreto e non materiale,
altrettanto reale, attraversato da forze a zig-zag che ne fan la struttura.
Pale d’elica velocissime, raggi di bicicletta che fanno barriera,
fumi densi che al cozzo son marmo, nebbie da tagliar col coltello.

Arriva il messaggio traslato in metafora, spiazzato in metonimia.
Mi parla con linguaggio ispirato, lingua edenica che in uno traduce mille discorsi.
Si srotolano come tappeti-passatoie frasi belle e compiute, eleganti e perfette.
Camminano in passerella e si fanno ammirare, cadono ben sui pensieri.
Pensieri nudi han quasi pudore a mostrarsi, fin troppo schietti e sinceri.
E ancora s’aggiunge il vibrato d’una voce che ha corpo e persona.

Chiare parole m’assicurano d’aver chiaro capito, limpido visto.
Viaggio terra-terra, fra quel che m’è porto alla mano, servito in livrea.
Da un quadro distrutto un efebico angelo mi legge col dito una riga(1):
mi sboccia gran meraviglia, a mille capisco, in stenogrammi trascrivo.

Mille cose si lascian capire, da un picco s’allarga lo sguardo nella verde vallata.
Che forse abbiamo un mondo divino con noi parallelo? Qui accanto?
che mi svela conoscenze e segreti, bellezze e bontà e le parole per dirle?

(1) Il San Matteo e l’angelo di Caravaggio, messo al riparo nella Flakturm (torre antiaerea) di Friedrichshain, fu distrutto da un incendio tra il 5 e il 10 maggio 1945, dopo l’ingresso dei Russi a Berlino.


[Foto: da Wikipedia, s.v. San Matteo e l’angelo]

 

Cremignane, 20 giugno 2015 (6:40)

 

Meraviglie del corpo Di rapina


Creative Commons License

Stenogrammi by Vittorio Volpi
distribuita con licenza Creative Commons ttribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.

On line dall’8 dicembre 2015

Copyright © Vittorio Volpi - 2015